lunedì 1 ottobre 2012

Lady Mary Fitzwilliam


Voglio far conoscere una delle rose che è stata importantissima come capostipite delle ibride di Tea moderne. Fu ottenuta da Henry Bennett in Inghilterra nel 1882. Venne usata intensivamente come genitore da ibridatori sia inglesi che francesi, perchè l'altra capostipite di questo gruppo di rose emergenti, cioè La France, ottenuta in Francia nel 1867, si dimostrò praticamente sterile. Bennett ottenne da una prima ibridazione con la Lady Mary  Fitzwilliam la famosa rosa Caroline Testout che a sua volta divenne genitrice di altre famose ibride di Tea.



  Questa rosa nel mio giardino si dimostra abbastanza delicata e sensibile alle malattie e ha bisogno di più attenzioni di molte altre ma in definitiva discretamente facile da coltivare. Sorprendente il suo fiore che si apre rivelando all'inizio della fioritura un grande cuore sferico come una perla, di rosa più intenso dei petali esterni che la proteggono. Il profumo è gradevole e leggero.

1 commenti:

Marta nell'orto ha detto...

A bocciolo ancora mezzo chiuso, sembra quasi una camelia. Molto bella, grazie per averla postata.