domenica 30 maggio 2010

Giardino "Rosa Mundi"

Tre immagini del mio giardino, per gli amici del blog di Renato. Con il tempo si stà trasformando in un bosco di rose. Alcuni anni fa mi ero prefissato di arrivare ad un certo numero di rose diverse, da quando ho cominciato ad inserire rosai da me ottenuti da seme, non le conto più, probabilmente saranno un migliaio. Stò scegliendo le varietà più rustiche e nel contempo ornamentali anche se non rifiorenti.

4 commenti:

taro ha detto...

Veramente magnifico! Complimenti. È senza dubbio un giardino poco conosciuto che meriterebbe il rilevo che altri "rinomati" giardini di rose non si meritano. Ho visto altre collezioni dove le rose sembrano distribuite in aiole e casette come in un piccolo museo degli orrori. Ci vuole una vera passione per creare un giardino di rose in cui le varie piante sembrano crescere spontanee le une vicine alle altre. Se ne avrò l'opportunità non perderò l'occasione di farti una visita!

signore delle rose ha detto...

Veramente grazie per i complimenti. Le persone che visitano il giardino e che ne escono soddisfatte sono incentivo a migliorarlo e comunque mantenere l'impronta di un 'idea di roseto fuori dagli schemi, sicuramente personalizzata e dove sembra che le rose siano piante spontanee e naturali del luogo, forse perchè mi piace l'ambiente naturale e mi fa da maestro il bosco del mio territorio.

teresa ha detto...

Un bosco di rose!
Quando guardo le foto del tuo giardino mi viene voglia di piantare rose nel mio.
Complimenti. Spero di vederlo presto.

signore delle rose ha detto...

A Teresa, qualche suggerimento: non lasciarsi influenzare da libri e riviste varie ma studiare bene il proprio terreno dando qualche spazio in più alle vecchie rose di una volta anche se non sono rifiorenti ma sicuramente molto rustiche e profumate.