domenica 16 ottobre 2011

La Mela di Sodoma: Solanum linnaeanum

I più direbbero che è una pianta inutile e pericolosa. È vero... è addirittura velenosa! Il Solanum linnaeanum proviene dal Sud Africa, ma cresce ormai spontaneamente in tutte le zone calde della costa mediterranea. Ha uno sviluppo robusto ed arbustivo e può raggiungere i 2 metri di altezza ed ha rami, fusti e foglie totalmente e pericolosamente spinosi. I fiori producono dei frutti gialli al momento della maturazione, una sorta di piccoli pomodori non più grandi di 4 centimetri, il cui interno tende presto a seccare e a convertirsi in una polvere oscura.

È conosciuto anche come Solanum sodomeum e il suo nome proviene probabilmente dall'episodio biblico della distruzione della città di Sodoma. Secondo gli scritti di Tacito, dopo l'incendio di Sodoma, la regione fu resa totalmente sterile e l'unica pianta a cui fu permesso di crescere dalla volontà divina, fu appunto il "pomo di Sodoma" i cui frutti, una volta aperti, contenevano solo fuoco e fumo.
Fu poi a lungo utilizzata in epoca medievale per la realizzazione di pozioni mortali e per la preparazione di piatti (soprattutto in Spagna) velenosi, come la letale "Coca de Metzines", una specie di pizza con verdure tipica dell'isola di Maiorca.
Un paio di anni fa incontrai una pianta di Solanum linnaeanum piena di pomodorini gialli e sapendo tutto ciò... come potevo resistere e non raccogliere un po' di semi di una pianta così inutile e pericolosa? La primavera successiva la stavo già seminando ...e agli ospiti la presento sempre come la Mela di Sodoma, ma non preoccupatevi, io le pizze le faccio solo con il pomodoro tradizionale!!!

5 commenti:

Marta nell'orto ha detto...

Bel post. La storia del frutto di solo fumo e polvere è affascinante.

davide ha detto...

Molto interessante - il cattivo è sempre elemento romanzabile e raccontabile! - ma quel fiore della seconda foto... è molto simile ai fiori della melanzana!

signore delle rose ha detto...

Conoscevo questa storia ma non avevo mai visto il frutto. Le solanacee sono accumunate da caratteristiche tossiche, basti pensare che melanzana deriva da "Mela insana" e all'inizio era coltivata come pianta ornamentale.

marcella ha detto...

E’ una pianta spontanea che incontro spesso nelle aree pietrose e calde etnee. Un piccolo pomodorino venefico che non ho nessuna voglia di assaggiare, al contrario delle tue pizze!

taro ha detto...

@ signore delle rose: grazie per ricordarlo! ..e pensa che non ci avevo mai riflettuto. "Mela insana"...

@ marcella: ... e mi raccomando!!! ...che non ti venga MAI in mente di assaggiarlo!!! È un pomodorino che di solito non si arriva ad assaggiare 2 volte...