sabato 9 maggio 2009

Rosa Sericea, Rosa omeiensis, Rosa pteracantha

2 commenti:

signoredellerose ha detto...

E’ una rosa piuttosto precoce, la R. sericea omeiensis f.ma Pteracantha, nel mio giardino, in Friuli, ha aperto i primi fiori gli ultimi giorni di aprile.
Sono bianchi come la neve, con quattro petali, molto frequentati dalle api appoggiati sui rami dell’anno precedente.
I rami giovani, prodotti dopo la fioritura portano le caratteristiche spine luminescenti. La mia rosa cresce sul lato ovest del giardino così che la luce radente del tramonto viene imprigionata dalle spine rosso vitreo che sembrano brillare come rubini, dotate di luce propria.
Foglioline piccole, numerose bacche rosso-arancio, grande vigore e rusticità sono altre buone doti di questa rosa. Praticamente non servono trattamenti e la potatura è limitata all’asportazione dei rami secchi e ad un eventuale sfoltimento. Se voglio una maggior produzione di rami giovani, per le loro attraenti spine, devo fare una potatura più severa a fine inverno ma avrò meno fiori.
La mia R. sericea ha circa 2,50 mt di altezza e per le sue particolarità suscita sempre interesse in chi visita il giardino, poi quando apprende che non è rifiorente, spesso fa una smorfia e passa oltre.
La maggioranza delle piante non è certo rifiorente ma è ugualmente apprezzata, alla rosa sembra che non si possa “perdonare” la mancanza, in alcune specie e varietà, di questa virtù.
Signore delle Rose

Renato Ronco ha detto...

Grazie per le informazioni. La pianta in fotografia non è nel mio giardino. Pur essendo attratto dalle vistose spine rosse non penso di acquistarne una... per ora.